Discussione:
La fine di Mandriva Linux: la società chiude dopo 17 anni di attività
(troppo vecchio per rispondere)
ciccio
2015-05-28 15:40:35 UTC
Permalink
Peccato, era una delle distribuzione che più hanno spinto
in innovazione e facilità di utilizzo... ;-(


Il CEO di Mandriva annuncia la chiusura della società. È la fine per una
compagnia che ha "inseguito il sogno del PC desktop con Linux dal 1998"

http://www.hwupgrade.it/news/sistemi-operativi/la-fine-di-mandriva-linux-la-societa-chiude-dopo-17-anni-di-attivita_57413.html
Al3xI98O
2015-05-28 15:54:47 UTC
Permalink
Post by ciccio
Peccato, era una delle distribuzione che più hanno spinto
in innovazione e facilità di utilizzo... ;-(
Già :(
Post by ciccio
Il CEO di Mandriva annuncia la chiusura della società. È la fine per una
compagnia che ha "inseguito il sogno del PC desktop con Linux dal 1998
Con tutto il bene che hanno fatto ma era chiaro già nel 1998 che QUEL
sogno era relegato ad una mini-minoranza...
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-05-29 07:38:30 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by ciccio
Il CEO di Mandriva annuncia la chiusura della società. È la fine per
una compagnia che ha "inseguito il sogno del PC desktop con Linux dal
1998
Con tutto il bene che hanno fatto ma era chiaro già nel 1998 che QUEL
sogno era relegato ad una mini-minoranza...
Per meri motivi di lobby tra l'altro. Perche' non c'e' altro motivo al
mondo per preferire un os peggiore a pagamento rispetto a uno migliore
gratis.
--
Soprano
Al3xI98O
2015-05-29 07:49:16 UTC
Permalink
Post by Soprano
Per meri motivi di lobby tra l'altro. Perche' non c'e' altro motivo al
mondo per preferire un os peggiore a pagamento rispetto a uno migliore
gratis.
Lobby de che? Il motivo sono i numeri, la massa critica e le killer app
(ai tempi "killer software").

Se arrivi con un prodotto bellissimo quando il 99% del mercato ha altro
difficilmente sfonderai (senza contare la complicazione: nel 1998 credo
che solo lo 0.5% potesse anche solo provare una distro Linux)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-05-29 07:57:29 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Per meri motivi di lobby tra l'altro. Perche' non c'e' altro motivo al
mondo per preferire un os peggiore a pagamento rispetto a uno migliore
gratis.
Lobby de che? Il motivo sono i numeri, la massa critica e le killer app
(ai tempi "killer software").
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Post by Al3xI98O
Se arrivi con un prodotto bellissimo quando il 99% del mercato ha altro
difficilmente sfonderai
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore che
costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.

Microsoft e' riuscita in vari modi a incatenare i suoi clienti a quel
sistema di merda (ricordiamolo, la versione 8 fa talmente schifo che i pc
business li vendono ancora con la 7, ovvero con un sistema obsoleto di
anni fa, e che loro stessi hanno deciso di regalare la 10), buon per loro.
Post by Al3xI98O
(senza contare la complicazione: nel 1998 credo
che solo lo 0.5% potesse anche solo provare una distro Linux)
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
--
Soprano
Al3xI98O
2015-05-29 08:06:37 UTC
Permalink
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che
comprano pc senza OS).
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore che
costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).

Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-05-29 08:51:40 UTC
Permalink
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che comprano
pc senza OS).
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore
che costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
Gua, ho smesso di flammare sulle OS-war da decenni :) Microsoft ha saputo
proporre molte innovazioni interessanti, ma l'OS non e' mai riuscita a
farlo dignitoso, non si capisce il motivo. A sto punto meglio Apple che
ha rasato tutto quello che aveva per basare il sistema su *Nix.
--
Soprano
Al3xI98O
2015-05-29 08:58:37 UTC
Permalink
Post by Soprano
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Tra la tastiera e la sedia ;)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-05-29 09:29:58 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Tra la tastiera e la sedia ;)
e vabbe', dai :)

una volta forse, oggi per installare linux devi premere 8 volte su "OK"
--
Soprano
ciccio
2015-05-29 09:13:37 UTC
Permalink
Post by Soprano
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che comprano
pc senza OS).
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore
che costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
Gua, ho smesso di flammare sulle OS-war da decenni :) Microsoft ha saputo
proporre molte innovazioni interessanti, ma l'OS non e' mai riuscita a
farlo dignitoso, non si capisce il motivo. A sto punto meglio Apple che
ha rasato tutto quello che aveva per basare il sistema su *Nix.
Si è vero che la mossa di Apple di basare il sistema su *Nix è
stata azzeccata per proporre un sistema operativo stabile, il
problema però è che, successivamente, hanno abbandonato l'ottima
architettura RISC su cui erano basati i suoi sistemi per passare
ad una inferiore architettura CISC (mantenendo gli stessi prezzi, of course...).
Al3xI98O
2015-05-29 09:19:50 UTC
Permalink
Post by ciccio
Si è vero che la mossa di Apple di basare il sistema su *Nix è
stata azzeccata per proporre un sistema operativo stabile, il
problema però è che, successivamente, hanno abbandonato l'ottima
architettura RISC su cui erano basati i suoi sistemi per passare
ad una inferiore architettura CISC (mantenendo gli stessi prezzi, of course...).
Qui lo dico e qui lo nego perchè io ODIO Apple: finchè erano RISC li ho
sempre rispettati ma quando son passati a CISC (ed ho iniziato a vedere
molti pc Apple con su Windows) mi sono scaduto del tutto.
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
enoquick
2015-05-29 15:45:12 UTC
Permalink
Post by ciccio
Post by Soprano
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che comprano
pc senza OS).
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore
che costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
Gua, ho smesso di flammare sulle OS-war da decenni :) Microsoft ha saputo
proporre molte innovazioni interessanti, ma l'OS non e' mai riuscita a
farlo dignitoso, non si capisce il motivo. A sto punto meglio Apple che
ha rasato tutto quello che aveva per basare il sistema su *Nix.
Si è vero che la mossa di Apple di basare il sistema su *Nix è
stata azzeccata per proporre un sistema operativo stabile, il
problema però è che, successivamente, hanno abbandonato l'ottima
architettura RISC su cui erano basati i suoi sistemi per passare
ad una inferiore architettura CISC (mantenendo gli stessi prezzi, of course...).
Ma RISC ha comunque vinto se puo consolarti
Gli x86 (a 32 e 64bit) non sono altro che RISC oramai con un bel
interprete di microcodice delle istruzioni x86
ciccio
2015-05-30 07:34:58 UTC
Permalink
Post by enoquick
Post by ciccio
Post by Soprano
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che comprano
pc senza OS).
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore
che costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
Gua, ho smesso di flammare sulle OS-war da decenni :) Microsoft ha saputo
proporre molte innovazioni interessanti, ma l'OS non e' mai riuscita a
farlo dignitoso, non si capisce il motivo. A sto punto meglio Apple che
ha rasato tutto quello che aveva per basare il sistema su *Nix.
Si è vero che la mossa di Apple di basare il sistema su *Nix è
stata azzeccata per proporre un sistema operativo stabile, il
problema però è che, successivamente, hanno abbandonato l'ottima
architettura RISC su cui erano basati i suoi sistemi per passare
ad una inferiore architettura CISC (mantenendo gli stessi prezzi, of course...).
Ma RISC ha comunque vinto se puo consolarti
Gli x86 (a 32 e 64bit) non sono altro che RISC oramai con un bel
interprete di microcodice delle istruzioni x86
Mi pare di no...

"Is x86 RISC or CISC?"

"x86 is a CISC architecture."

http://stackoverflow.com/questions/13071221/is-x86-risc-or-cisc

O, al più è una combinazione CISC-RISC:

http://sunnyeves.blogspot.it/2009/07/intel-x86-processors-cisc-or-risc-or.html

Ma l'architettura RISC rimane a tutt'oggi la migliore.
enoquick
2015-05-30 13:37:24 UTC
Permalink
Post by ciccio
Post by enoquick
Post by ciccio
Post by Soprano
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che comprano
pc senza OS).
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore
che costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
Gua, ho smesso di flammare sulle OS-war da decenni :) Microsoft ha saputo
proporre molte innovazioni interessanti, ma l'OS non e' mai riuscita a
farlo dignitoso, non si capisce il motivo. A sto punto meglio Apple che
ha rasato tutto quello che aveva per basare il sistema su *Nix.
Si è vero che la mossa di Apple di basare il sistema su *Nix è
stata azzeccata per proporre un sistema operativo stabile, il
problema però è che, successivamente, hanno abbandonato l'ottima
architettura RISC su cui erano basati i suoi sistemi per passare
ad una inferiore architettura CISC (mantenendo gli stessi prezzi, of course...).
Ma RISC ha comunque vinto se puo consolarti
Gli x86 (a 32 e 64bit) non sono altro che RISC oramai con un bel
interprete di microcodice delle istruzioni x86
Mi pare di no...
"Is x86 RISC or CISC?"
"x86 is a CISC architecture."
http://stackoverflow.com/questions/13071221/is-x86-risc-or-cisc
http://sunnyeves.blogspot.it/2009/07/intel-x86-processors-cisc-or-risc-or.html
Ma l'architettura RISC rimane a tutt'oggi la migliore.
Nel loro complesso sono CISC ma il core è praticamente un RISC
Non puro ma molto vicino
Alessandro Selli
2015-05-31 02:37:23 UTC
Permalink
Post by ciccio
Post by enoquick
Post by ciccio
Post by Soprano
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che comprano
pc senza OS).
Perche' ridi ? Uno si compra il pc "nudo" e poi ci installa in dieci
minuti l'OS che vuole, dove sta il problema ?
Post by Soprano
Ma figurati. Un prodotto migliore che costa zero contro uno peggiore
che costa 50-100 euro. In -qualsiasi- mercato non lobbizzato quello a
pagamento sparirebbe in due mesi.
Falsissimo :)
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
Gua, ho smesso di flammare sulle OS-war da decenni :) Microsoft ha saputo
proporre molte innovazioni interessanti, ma l'OS non e' mai riuscita a
farlo dignitoso, non si capisce il motivo. A sto punto meglio Apple che
ha rasato tutto quello che aveva per basare il sistema su *Nix.
Si è vero che la mossa di Apple di basare il sistema su *Nix è
stata azzeccata per proporre un sistema operativo stabile, il
problema però è che, successivamente, hanno abbandonato l'ottima
architettura RISC su cui erano basati i suoi sistemi per passare
ad una inferiore architettura CISC (mantenendo gli stessi prezzi, of course...).
Ma RISC ha comunque vinto se puo consolarti
Gli x86 (a 32 e 64bit) non sono altro che RISC oramai con un bel
interprete di microcodice delle istruzioni x86
Mi pare di no...
"Is x86 RISC or CISC?"
"x86 is a CISC architecture."
L'ultimo processore Intel CISC è stato l'MMX. Dal Pentium Pro anche i
microprocessori Intel hanno adottato core RISC, che, tra l'altro,
implementano la "out-of-order execution". Gli hanno aggiunto però
intorno una struttura di decodifica delle istruzioni tale da accettare
le istruzioni legacy CISC del vecchi microprocessori. Una delle
conseguenze di questa architettura è che il Pentium4, che era a parità
di clock meno potente del G4 (o era il G5?), consumava circa 30W contro
i 10W del G4/5 e aveva un numero di transistor doppio.


Ciao,


Alessandro
rootkit
2015-05-31 10:18:27 UTC
Permalink
Post by ciccio
Post by enoquick
Ma RISC ha comunque vinto se puo consolarti
Gli x86 (a 32 e 64bit) non sono altro che RISC oramai con un bel
interprete di microcodice delle istruzioni x86
Mi pare di no...
"Is x86 RISC or CISC?"
"x86 is a CISC architecture."
no, il set di istruzioni x86 (peraltro deprecato) è cisc, ma l'architettura
intel non lo è. apparentemente il virtual 8086 mode può sembrarlo ma si
tratta di fatto di un traduttore di istruzioni.
peraltro per quello che ne so sarebbe anche improbabile avere il
multicore.
maryma
2015-05-31 11:29:04 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla: se ti piace
Linux puoi usarlo; io sono sviluppatore nel mondo MS quindi ben vengano
l'80% dei sistemi basati su WIn per l'eternità :P
e chi sei te... il vigile dei flame?
Al3xI98O
2015-06-01 06:33:04 UTC
Permalink
Post by maryma
Post by Al3xI98O
Detto questo stoppo il flame che tanto non porta a nulla
e chi sei te... il vigile dei flame?
Moderando da anni alcuni forum e frequentando da decenni i NG direi di
sì :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-05-31 19:05:27 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che
comprano pc senza OS).
messa così fa ridere. però se uno la mettesse in modo che le case produttrici
distribuissero due/tre sistemi preinstallati almeno a me parrebbe una cosa
molto seria.
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Perche', nel 1998 Windows era user friendly ? Un sistema che ogni anno
devi rasare tutto da zero per poter continuare a usarlo ?
Decisamente più di Linux. Brasare tutto non era necessario dal 98 II
edition tutto divenne notevolmente migliore anche se già dal 95 non era
troppo male (certo una blu al giorno l'avevo).
win95 aveva al tempo altri competitor.
in ogni caso stai parlando di un'altra era geologica, chi è nato in quel
periodo ha già la patente. io direi di riportare il confronto ad oggi.
premesso che l'esperienza utente dipende al 50% dall'abitudine, è quel
"decisamente" che mi lascia perplesso e mi fa pensare tu non abbia molto
chiaro il livello di qualità che hanno raggiunto alcune distribuzioni.
Al3xI98O
2015-06-01 06:32:36 UTC
Permalink
Post by rootkit
e mi fa pensare tu non abbia molto
chiaro il livello di qualità che hanno raggiunto alcune distribuzioni.
Ad oggi il livello di qualità non conta una cippa: spiace dirlo ma è
così nel mondo dell'informatica. Ci sono (rimanendo dentro WIN)
software migliori di altri ma non hanno massa critica: quella la dovevi
conquestare PRIMA ora è tardi. Non dico che non si possa cambiare ma è
molto molto difficile.
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-01 12:55:34 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
e mi fa pensare tu non abbia molto
chiaro il livello di qualità che hanno raggiunto alcune distribuzioni.
Ad oggi il livello di qualità non conta una cippa: spiace dirlo ma è
così nel mondo dell'informatica. Ci sono (rimanendo dentro WIN)
software migliori di altri ma non hanno massa critica: quella la dovevi
conquestare PRIMA ora è tardi. Non dico che non si possa cambiare ma è
molto molto difficile.
a parte che è discutibile, ma di preciso cosa c'entra? tu sostieni che
windows è "decisamente" più user-friendly di linux e sulla validità di
questa affermazione il livello di qualità conta eccome. se poi mi dici
che è tardi per salvare il mondo ti rispondo "stai sereno", non rientra
nei miei piani :-P
Al3xI98O
2015-06-01 13:24:03 UTC
Permalink
Post by rootkit
a parte che è discutibile, ma di preciso cosa c'entra? tu sostieni che
windows è "decisamente" più user-friendly di linux e sulla validità di
questa affermazione il livello di qualità conta eccome. se poi mi dici
che è tardi per salvare il mondo ti rispondo "stai sereno", non rientra
nei miei piani :-P
Io sostengo solo 2 cose:
1. nel 1998 linux era immensamente più complicato di win (cioè la loro
mission era già perdente in partenza IMHO)
2. è tardi per salvare il mondo :D
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-06-01 15:08:23 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
a parte che è discutibile, ma di preciso cosa c'entra? tu sostieni che
windows è "decisamente" più user-friendly di linux e sulla validità di
questa affermazione il livello di qualità conta eccome. se poi mi dici
che è tardi per salvare il mondo ti rispondo "stai sereno", non rientra
nei miei piani :-P
1. nel 1998 linux era immensamente più complicato di win (cioè la loro
mission era già perdente in partenza IMHO)
2. è tardi per salvare il mondo :D
Per salvare il mondo con linux probabilmente si, ma di fatto oggi un
tablet android (o altro) copre gran parte degli use-case di moltissimi pc
domestici, per cui e' una fetta di mercato che inevitabilmente si andra'
a assottigliare.
--
Soprano
Al3xI98O
2015-06-01 16:16:40 UTC
Permalink
Post by Soprano
Per salvare il mondo con linux probabilmente si, ma di fatto oggi un
tablet android (o altro) copre gran parte degli use-case di moltissimi pc
domestici, per cui e' una fetta di mercato che inevitabilmente si andra'
a assottigliare.
Può essere: da utente avanzato (?) devo ancora capire l'utilità e la
comodità dei tablet :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-06-01 16:27:56 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Per salvare il mondo con linux probabilmente si, ma di fatto oggi un
tablet android (o altro) copre gran parte degli use-case di moltissimi
pc domestici, per cui e' una fetta di mercato che inevitabilmente si
andra' a assottigliare.
Può essere: da utente avanzato (?) devo ancora capire l'utilità e la
comodità dei tablet :)
l'utilita' e' che fa quello che serve al 95-99% degli utenti windows,
costa meno e pesa meno, tutto qua.
--
Soprano
ispas
2015-06-02 16:08:17 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Può essere: da utente avanzato (?) devo ancora capire l'utilità e la
comodità dei tablet :)
I tablet puri non hanno un gran futuro, ma ce l'hanno i notebook leggeri con schermo touch (e qualche porta in più dei tablet). Questi, se venissero forniti con Android, potrebbero effettivamente mangiare una cospicua parte di mercato. Ma c'è il fatto che questi notebook-tablet sono solitamente forniti con ... Windows :-)
E poi passare da un monopolio ad un altro forse non è il massimo.
Infradito
2015-06-03 05:26:26 UTC
Permalink
Post by ispas
I tablet puri non hanno un gran futuro, ma ce l'hanno i notebook leggeri
con schermo touch (e qualche porta in più dei tablet).
Questi, se venissero forniti con Android, potrebbero effettivamente
mangiare una cospicua parte di mercato.
Ma proprio il contrario. Se non ci fosse stato su un windows PIENO col cazzo
che avrei comprato il mio surface che mi permette di lavorare mentre sto a
giro per il mondo.
Il tablet va pure bene con android, per lavorare ci vuole altro. Pensa che
la mia ragazza (apple, apple, apple, tablet, aifon, apple, aipad, apple)
alla fine quando "deve lavorare" (scrivere due righe su word) torna sempre
al vecchio pezzo di ferro e anche lei ammette che "si, pero' per lavorare il
pc ci vuole sempre".
Soprano
2015-06-03 07:22:12 UTC
Permalink
Post by Infradito
Post by ispas
I tablet puri non hanno un gran futuro, ma ce l'hanno i notebook leggeri
con schermo touch (e qualche porta in più dei tablet).
Questi, se venissero forniti con Android, potrebbero effettivamente
mangiare una cospicua parte di mercato.
Ma proprio il contrario. Se non ci fosse stato su un windows PIENO col
cazzo che avrei comprato il mio surface che mi permette di lavorare
mentre sto a giro per il mondo.
Il tablet va pure bene con android, per lavorare ci vuole altro.
Forse ti sfugge il fatto che la stragrande maggioranza delle persone usa
i computer per cazzeggiare, non per lavorare.
--
Soprano
ispas
2015-06-03 15:29:26 UTC
Permalink
Post by Infradito
Post by ispas
I tablet puri non hanno un gran futuro, ma ce l'hanno i notebook leggeri
con schermo touch (e qualche porta in più dei tablet).
Questi, se venissero forniti con Android, potrebbero effettivamente
mangiare una cospicua parte di mercato.
Ma proprio il contrario. Se non ci fosse stato su un windows PIENO col cazzo
che avrei comprato il mio surface che mi permette di lavorare mentre sto a
giro per il mondo.
Il tablet va pure bene con android, per lavorare ci vuole altro. Pensa che
la mia ragazza (apple, apple, apple, tablet, aifon, apple, aipad, apple)
alla fine quando "deve lavorare" (scrivere due righe su word) torna sempre
al vecchio pezzo di ferro e anche lei ammette che "si, pero' per lavorare il
pc ci vuole sempre".
Non so se Android ha limiti intrinseci (ad esempio non può gestire più di quella singola porta usb di molti tablet), sicuramente però non quello di non poter usare una tastiera fisica Bluetooth. Quindi semmai nel mondo Android mancano analoghi paragonabili a Word o Excel.
Comunque, come detto, mi riferivo ai notebook ibridi, non ai tablet puri o smartphone, con cui fai 3-4 cose e basta.
4ndre4
2015-06-03 08:30:56 UTC
Permalink
On Tuesday, 2 June 2015 17:08:18 UTC+1, ispas wrote:

[...]
Post by ispas
I tablet puri non hanno un gran futuro
LOL :)
rootkit
2015-06-02 20:14:47 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Può essere: da utente avanzato (?) devo ancora capire l'utilità e la
comodità dei tablet :)
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la comodità
di windows :-P
b***@gmail.com
2015-06-02 22:21:09 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
Può essere: da utente avanzato (?) devo ancora capire l'utilità e la
comodità dei tablet :)
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la comodità
di windows :-P
Massa critica. Io sviluppo su Windows per quello. Certo potrei passare ad Android con qualcosa come Xamarin ma...
rootkit
2015-06-03 05:40:51 UTC
Permalink
Post by b***@gmail.com
Post by rootkit
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la comodità
di windows :-P
Massa critica. Io sviluppo su Windows per quello. Certo potrei passare ad Android con qualcosa come Xamarin ma...
sono lustri che non sviluppo significativamente applicazioni che abbiano
la logica di business sul client. oramai per forma mentis non pongo più
limiti di piattaforma. d'altronde se uno ragiona in termini di massa critica
non può ignorare 25 milioni di device nelle tasche degli italiani...
enoquick
2015-06-02 23:37:43 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
Può essere: da utente avanzato (?) devo ancora capire l'utilità e la
comodità dei tablet :)
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la comodità
di windows :-P
comodità poca
utilità:
software che gli utonti pagano
4ndre4
2015-06-03 08:21:54 UTC
Permalink
On Tuesday, 2 June 2015 21:14:48 UTC+1, rootkit wrote:

[...]
Post by rootkit
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la comodità
di windows :-P
E` come dire che un pilota di formula 3 (non ti metterei in formula 1 :) non capisce l'utilita` delle utilitarie...
rootkit
2015-06-03 09:47:51 UTC
Permalink
Post by 4ndre4
[...]
Post by rootkit
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la comodità
di windows :-P
E` come dire che un pilota di formula 3 (non ti metterei in formula 1 :) non capisce l'utilita` delle utilitarie...
magari per se stesso no.

fuori dalla metafora automobilistica (perché si finisca sempre lì resta
un mistero) una installazione di seven su vm ogni volta che cambio
la rete, ovvero che l'accendo a casa piuttosto che in ufficio, mi chiede
se è una rete domestica o aziendale, poi fa un po' di mastruzzi e
riparte; ora io che un pochino di reti ci capisco (pochino eh... molto
meno che di formula 3) mi chiedo che cazzo significa? che cazzo fa se
scelgo uno o l'altra? riconfigura il firewall? abilita o disabilita youporn?
mi filtra o meno le parolacce sulle email?
capisci che da "utente avanzato" preferisco di gran lunga un network
manager che è facile e comodo ma non fa domande idiote per idioti; e non
nasconde una esigenza normale come la configurazione manuale della rete
nei più remoti anfratti come se ti dicesse "guarda, è per il tuo bene,
è meglio che non la tocchi".

potrei continuare. parliamo dell'installazione/aggiornamento software?
dell'accesso a condivisioni remote diverse da windows? io con fedora mi
autentico su dominio e navigo la rete windows aziendale senza problemi,
nativamente allo stesso modo con cui accedo ai server nfs o via ssh.
Al3xI98O
2015-06-03 09:52:21 UTC
Permalink
Post by rootkit
magari per se stesso no.
Sì più che altro per me ma in realtà pure per gli altri. Ok il tablet
ha alcune comodità ma già solo il fatto di non avere la tastiera per è
una pecco abnorme.
Post by rootkit
(perché si finisca sempre lì resta
un mistero)
Io ho insegnato informatica per un po' e gli esempi con le auto si
psrecavano :D
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-06-03 11:06:46 UTC
Permalink
Post by rootkit
potrei continuare. parliamo dell'installazione/aggiornamento software?
dell'accesso a condivisioni remote diverse da windows? io con fedora mi
autentico su dominio e navigo la rete windows aziendale senza problemi,
nativamente allo stesso modo con cui accedo ai server nfs o via ssh.
Sul laptop di casa c'era installata la versione tedesca di win8 e ho
vouto fare quello che pensavo fosse una cosa banalissima: convertire
all'inglese. Un casino mai visto e ancora oggi mezzo sistema e' in
inglese e mezzo in tedesco.
--
Soprano
a***@gmail.com
2015-06-03 11:55:14 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 12:08:01 UTC+1, Soprano wrote:

[...]
Post by Soprano
Sul laptop di casa c'era installata la versione tedesca di win8 e ho
vouto fare quello che pensavo fosse una cosa banalissima: convertire
all'inglese. Un casino mai visto e ancora oggi mezzo sistema e' in
inglese e mezzo in tedesco.
Cazzo, questo si` che e` un problema gravissimo! Immagino siano miliardi gli utenti che hanno lo stesso problema...
a***@gmail.com
2015-06-03 11:47:29 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 10:47:52 UTC+1, rootkit wrote:

[...]
Post by rootkit
capisci che da "utente avanzato" preferisco di gran lunga un network
manager che è facile e comodo ma non fa domande idiote per idioti;
Ma infatti il problema che ho sempre riconosciuto a Windows e` quello di mettere tutti gli utenti nello stesso calderone. Ci vorrebbe una installazione "avanzata" per utenti esperti ed una di default per utenti inesperti.
Al3xI98O
2015-06-03 09:55:57 UTC
Permalink
Post by 4ndre4
[...]
Post by rootkit
se è per questo da utente avanzato devo ancora capire l'utilità e la
comodità di windows :-P
E` come dire che un pilota di formula 3 (non ti metterei in formula 1 :) non
capisce l'utilita` delle utilitarie...
In realtà l'esempio non calza perchè l'auto di Formula3 ha
caratteristiche che la rendono inusabile per tutti i giorni quindi...
potrei dire che da buon guidatore di auto non capisco l'utilità dei SUV
ma non vorrei aprire flame OT :P

Il tablet lo vedo un po' come il quad: certo ha delle comodità ma, in
fondo in fondo, somma i problemi di PC e SMARTPHONE più che sommare le
comodità dei due. Piuttosto un sistema ibrido (tipo l'acer ICONIA) che
ha anche la basetta (stile dockstation) per essere usato come PC ma il
"monitor" si stacca come un tablet: quello potrebbe piacermi :D
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-01 15:52:37 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
1. nel 1998 linux era immensamente più complicato di win (cioè la loro
mission era già perdente in partenza IMHO)
però oggi siamo nel 2015 e le parti si sono per molti versi invertite,
provare per credere. visto i risultati a distanza di decenni io ritengo
che la scommessa di allora sia vinta; non credo proprio che la mission
di linux sia mai stata, all'inizio come oggi, dominare il mondo.
Al3xI98O
2015-06-01 16:17:10 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
1. nel 1998 linux era immensamente più complicato di win (cioè la loro
mission era già perdente in partenza IMHO)
però oggi siamo nel 2015 e le parti si sono per molti versi invertite,
provare per credere.
Già ma ormai è tardi infatti son chiusi :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-01 18:06:25 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
1. nel 1998 linux era immensamente più complicato di win (cioè la loro
mission era già perdente in partenza IMHO)
però oggi siamo nel 2015 e le parti si sono per molti versi invertite,
provare per credere.
Già ma ormai è tardi infatti son chiusi :)
lol però lo sai qual'è la cosa buffa? che state facendo il funerale alla
persona sbagliata.
è vero la società mandriva è in liquidazione, ma erano già anni che
stava in crisi e aveva già anni fa rilasciato la distribuzione alla
community. distribuzione che ora si chiama mageia e sta benissimo :-)
b***@gmail.com
2015-06-02 22:19:53 UTC
Permalink
Post by rootkit
lol però lo sai qual'è la cosa buffa? che state facendo il funerale alla
persona sbagliata.
è vero la società mandriva è in liquidazione, ma erano già anni che
stava in crisi e aveva già anni fa rilasciato la distribuzione alla
community. distribuzione che ora si chiama mageia e sta benissimo :-)
Ni, nel senso che cmq l'idea commerciale è fallita... se poi è stato passato a qualche community ok ma cambia poco
rootkit
2015-06-03 06:12:41 UTC
Permalink
Post by b***@gmail.com
Post by rootkit
lol però lo sai qual'è la cosa buffa? che state facendo il funerale alla
persona sbagliata.
è vero la società mandriva è in liquidazione, ma erano già anni che
stava in crisi e aveva già anni fa rilasciato la distribuzione alla
community. distribuzione che ora si chiama mageia e sta benissimo :-)
Ni, nel senso che cmq l'idea commerciale è fallita... se poi è stato passato a qualche community ok ma cambia poco
cambia parecchio invece. il fallimento riguarda la gestione finanziaria, il
fatto che il progetto sia bellamente sopravvissuto dimostra semmai che non
era lui il problema.
M C
2015-06-01 18:12:37 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
però oggi siamo nel 2015 e le parti si sono per molti versi invertite,
provare per credere.
Già ma ormai è tardi infatti son chiusi :)
Lungi da me fare flame, soprattutto visto che ci vivo con Linux.
Io ho cominciato negli anni 90 quando c'era il kernel 0.99 (avevo
installato la prima "distro" su filesystem UMSDOS... la "U" non è un
typo :-)
Son passato da Slackware a (X)Ubuntu passando per le varie Redhat,
Debian etc... ma 'sta Mandriva proprio non l'ho toccata.
Sinceramente - ed evidentemente - non ne sento la mancanza. Cosa aveva
di speciale (che magari una Debian non ha) ?
rootkit
2015-06-01 21:11:44 UTC
Permalink
Post by M C
Sinceramente - ed evidentemente - non ne sento la mancanza. Cosa aveva
di speciale (che magari una Debian non ha) ?
non era, *è* una distribuzione:
http://distrowatch.com/table.php?distribution=mageia
è fallita l'azienda ma non il progetto che da anni è rilasciato alla
community.
4ndre4
2015-06-03 08:32:45 UTC
Permalink
On Monday, 1 June 2015 14:24:04 UTC+1, Al3xI98O wrote:

[...]
Post by Al3xI98O
2. è tardi per salvare il mondo :D
Sopratutto quando il mondo non vuole essere "salvato".

Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
Al3xI98O
2015-06-03 08:34:38 UTC
Permalink
Post by 4ndre4
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
"Nessun valore aggiunto".
E per un utente avanzato?
E per un programmatore?
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-03 10:21:23 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by 4ndre4
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
"Nessun valore aggiunto".
E per un utente avanzato?
E per un programmatore?
guarda, l'utente non avanzato te lo passo non rientra nella mia sfera
di interesse. quello avanzato lo concedo perché se uno ha gli strumenti per
capire poi fa, giustamente, quello che gli pare. ma il programmatore...
cioè, il programmatore... io mi rendo conto che tu programmi solo per
windows e a te basta visual studio, ma tu renditi conto della *enorme*
quantità di materiale (linguaggi, strumenti) che una qualsiasi distribuzione
linux mette a disposizione a tutti gli altri.
Al3xI98O
2015-06-03 11:07:49 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
Post by 4ndre4
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
"Nessun valore aggiunto".
E per un utente avanzato?
E per un programmatore?
guarda, l'utente non avanzato te lo passo non rientra nella mia sfera
di interesse. quello avanzato lo concedo perché se uno ha gli strumenti per
capire poi fa, giustamente, quello che gli pare. ma il programmatore...
cioè, il programmatore... io mi rendo conto che tu programmi solo per
windows e a te basta visual studio, ma tu renditi conto della *enorme*
quantità di materiale (linguaggi, strumenti) che una qualsiasi distribuzione
linux mette a disposizione a tutti gli altri.
Sì ma cosa mi da "di più"? Per "di più" non intendo 25 ambientei di
sviluppo (più deleterio che altro IMHO) ma intendo "che valore aggiunto
avrei"?
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
a***@gmail.com
2015-06-03 11:49:56 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 11:21:24 UTC+1, rootkit wrote:

[...]
Post by rootkit
renditi conto della *enorme*
quantità di materiale (linguaggi, strumenti) che una qualsiasi distribuzione
linux mette a disposizione a tutti gli altri.
E in cosa si distinguerebbe usare Windows, da questo punto di vista, se programmi in Python, C/C++, Java, C#?
a***@gmail.com
2015-06-03 11:41:40 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 09:34:40 UTC+1, Al3xI98O wrote:

[...]
Post by Al3xI98O
"Nessun valore aggiunto".
E per un utente avanzato?
E per un programmatore?
Ti ho appunto chiesto qual e` il valore aggiunto per un utente non avanzato. Se sei un programmatore, sei libero di usare quello che vuoi, ma il mercato lo fanno gli utenti non avanzati.
Soprano
2015-06-03 09:10:56 UTC
Permalink
Post by 4ndre4
[...]
Post by Al3xI98O
2. è tardi per salvare il mondo :D
Sopratutto quando il mondo non vuole essere "salvato".
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
Rispetto a windows ? costa zero, ci fai le stesse cose, e' piu' stabile,
non hai problemi di virus
--
Soprano
Al3xI98O
2015-06-03 09:33:05 UTC
Permalink
Post by Soprano
Post by 4ndre4
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
Rispetto a windows ?
costa zero,
Per l'utente medio non è così rilevante con questo tipo di mercato.
Post by Soprano
ci fai le stesse cose,
questo è un contro se devo pensare di cambiare
Post by Soprano
e' piu' stabile,
Questo lo reputo quasi impossibile, al massimo stabile uguale dato che
WIN7 non ha MAI crash (e lo uso io e una sfilza di utenti che seguo).
Post by Soprano
non hai problemi di virus
uhm... come per OSX o per davvero?


Parliamo dei contro? Uno su tutti: scommetto che almeno uno dei
software che un utente medio usa non gira su Linux :)




PS: in questi giorni pensavo di formattare il mio Win7 per provare
win8.1 ma mi avete fatto venire voglia di Linux... Tuttavia proprio il
"contro" qui sopra mi fa desistere, uso troppi sw che non girano su
Linux (credo ma ne sono quasi certo)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-06-03 11:02:53 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Post by 4ndre4
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
Rispetto a windows ?
costa zero,
Per l'utente medio non è così rilevante con questo tipo di mercato.
Post by Soprano
ci fai le stesse cose,
questo è un contro se devo pensare di cambiare
Post by Soprano
e' piu' stabile,
Questo lo reputo quasi impossibile, al massimo stabile uguale dato che
WIN7 non ha MAI crash (e lo uso io e una sfilza di utenti che seguo).
Stabile vuol dire anche che non "rallenta" nel tempo, non si sputtana il
"registry" e tutte quelle storielle che win si porta dietro da secoli
ormai. Comunque ammetto di conoscere ormai poco win (anche se ahime lo
devo usare sul laptop non-sviluppo a lavoro), per cui potrei sbagliarmi.
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
non hai problemi di virus
uhm... come per OSX o per davvero?
Parliamo dei contro? Uno su tutti: scommetto che almeno uno dei software
che un utente medio usa non gira su Linux :)
PS: in questi giorni pensavo di formattare il mio Win7 per provare
win8.1 ma mi avete fatto venire voglia di Linux... Tuttavia proprio il
"contro" qui sopra mi fa desistere, uso troppi sw che non girano su
Linux (credo ma ne sono quasi certo)
Se hai bisogno di software che girano solo su win il discorso ovviamente
manco si pone (anche se ormai molti software credo che girino
tranquillamente in vm, ma e' un altro discorso).

Resta poi da vedere -quali- software. Se il mercato ha convinto l'utonto
che per togliere gli occhi rossi alle foto ti ci vuole una licenza da 299
euro di photoshop, allora si: quell'utonto ha bisogno di windows :)

A casa sul laptop ho un dual boot con una partizione win per le
"emergenze" e negli ultimi anni l'ho usata solo per un motivo: il
software Samsung Kies per il backup. Stop.
--
Soprano
Al3xI98O
2015-06-03 11:10:38 UTC
Permalink
Post by Soprano
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Post by 4ndre4
Quale sarebbe, in tre parole, il valore aggiunto di Linux per un utente non avanzato?
Rispetto a windows ?
costa zero,
Per l'utente medio non è così rilevante con questo tipo di mercato.
Post by Soprano
ci fai le stesse cose,
questo è un contro se devo pensare di cambiare
Post by Soprano
e' piu' stabile,
Questo lo reputo quasi impossibile, al massimo stabile uguale dato che
WIN7 non ha MAI crash (e lo uso io e una sfilza di utenti che seguo).
Stabile vuol dire anche che non "rallenta" nel tempo, non si sputtana il
"registry" e tutte quelle storielle che win si porta dietro da secoli
ormai. Comunque ammetto di conoscere ormai poco win (anche se ahime lo
devo usare sul laptop non-sviluppo a lavoro), per cui potrei sbagliarmi.
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
non hai problemi di virus
uhm... come per OSX o per davvero?
Parliamo dei contro? Uno su tutti: scommetto che almeno uno dei software
che un utente medio usa non gira su Linux :)
PS: in questi giorni pensavo di formattare il mio Win7 per provare
win8.1 ma mi avete fatto venire voglia di Linux... Tuttavia proprio il
"contro" qui sopra mi fa desistere, uso troppi sw che non girano su
Linux (credo ma ne sono quasi certo)
Se hai bisogno di software che girano solo su win il discorso ovviamente
manco si pone
Esatto.
Post by Soprano
Resta poi da vedere -quali- software. Se il mercato ha convinto l'utonto
che per togliere gli occhi rossi alle foto ti ci vuole una licenza da 299
euro di photoshop, allora si: quell'utonto ha bisogno di windows :)
Lo sai vero che una ENORME fetta del SW per WIN è...uhm... gratis come
per Linux? Io uso Visual Studio, SQL Server, pochi giochi (WoT)...
nulla va su Linux. Per le serate cazzeggio invece potrei usarlo ma...
perchè dovrei? :)
Post by Soprano
A casa sul laptop ho un dual boot con una partizione win per le
"emergenze" e negli ultimi anni l'ho usata solo per un motivo: il
software Samsung Kies per il backup. Stop.
Kies: il male fatto SW :D
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
a***@gmail.com
2015-06-03 11:54:12 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 12:04:07 UTC+1, Soprano wrote:

[...]
Post by Soprano
Stabile vuol dire anche che non "rallenta" nel tempo, non si sputtana il
"registry" e tutte quelle storielle che win si porta dietro da secoli
ormai.
Credo che la tua conoscenza di Windows sia ancorata a 20 anni fa.
Post by Soprano
Resta poi da vedere -quali- software. Se il mercato ha convinto l'utonto
che per togliere gli occhi rossi alle foto ti ci vuole una licenza da 299
euro di photoshop, allora si: quell'utonto ha bisogno di windows :)
Scusa, ma il "mercato" non e` un'entita` mostruosa che vive di vita propria. Il mercato e` fatto da chi compra e vende, da domanda e offerta. Se offri un prodotto e io reputo che sia valido per quello che ci devo fare, lo compro. Chi e` che dovrebbe evangelizzare gli "utonti" che Linux e` meglio di Windows per fare quello che vogliono fare evidentemente fallisce da decenni nel suo intento. Pena poi affacciarsi sui newsgroup e sbottare "guardate quanto sono coglioni ad usare Windows!"...
ispas
2015-06-03 15:48:23 UTC
Permalink
Post by Soprano
Se hai bisogno di software che girano solo su win il discorso ovviamente
manco si pone (anche se ormai molti software credo che girino
tranquillamente in vm, ma e' un altro discorso).
Mah, non ci giurerei che sotto vm siano realmente usabili. Vedi qualcuno dei "bestioni" sotto elencati.
Post by Soprano
Resta poi da vedere -quali- software. Se il mercato ha convinto l'utonto
che per togliere gli occhi rossi alle foto ti ci vuole una licenza da 299
euro di photoshop, allora si: quell'utonto ha bisogno di windows :)
Ad esempio tanti software professionali di progettazione (CAD, CAM, circuiti elettronici, ecc.). Lo stesso Photoshop, ed Autocad.
Non proprio per "occhi rossi"... :-)
a***@gmail.com
2015-06-03 11:44:06 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 10:12:11 UTC+1, Soprano wrote:

[...]
Post by Soprano
Rispetto a windows ? costa zero, ci fai le stesse cose, e' piu' stabile,
non hai problemi di virus
Retorica.
Che sia piu` stabile di Windows non mi sembra, dal momento che le versioni odierne di Windows non mi sembrano "instabili". E` almeno da Windows 2000 che Windows non presenta piu` instabilita`. Riguardo al farci le stesse cose, ho i miei serissimi dubbi.
Al3xI98O
2015-06-03 12:25:51 UTC
Permalink
Post by a***@gmail.com
[...]
Post by Soprano
Rispetto a windows ? costa zero, ci fai le stesse cose, e' piu' stabile,
non hai problemi di virus
Retorica.
Che sia piu` stabile di Windows non mi sembra, dal momento che le versioni
odierne di Windows non mi sembrano "instabili". E` almeno da Windows 2000 che
Windows non presenta piu` instabilita`.
Vabbeh nella testa dello user comuni Apple e Linux sono difficili, per
fighi e non hanno problemi nè virus :)
Post by a***@gmail.com
Riguardo al farci le stesse cose, ho
i miei serissimi dubbi.
L'utente medio quasi sempre credo (anche se, come dicevo, almeno 1
programma/gioco che su Linux non funge ce l'han tutti :))
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
a***@gmail.com
2015-06-03 13:49:13 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 13:25:53 UTC+1, Al3xI98O wrote:

[...]
Post by Al3xI98O
Vabbeh nella testa dello user comuni Apple e Linux sono difficili, per
fighi e non hanno problemi nè virus :)
Nella testa dello user comune, se riesce a fare qualcosa facilmente con Windows, perche` dovrebbe passare a Apple (che in quanto a costi ti mena con mani e piedi) o un qualunque Linux?
Post by Al3xI98O
L'utente medio quasi sempre credo
Trovami l'equivalente di Excel o Word su Linux. No, non accetto Open Office come opzione.
rootkit
2015-06-03 13:55:35 UTC
Permalink
Post by a***@gmail.com
Trovami l'equivalente di Excel o Word su Linux. No, non accetto Open Office come opzione.
pazienza che non lo accetti. ce ne faremo una ragione :-P
Al3xI98O
2015-06-03 14:06:45 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by a***@gmail.com
Trovami l'equivalente di Excel o Word su Linux. No, non accetto Open Office come opzione.
pazienza che non lo accetti. ce ne faremo una ragione :-P
Quoto. Nono solo l'ho usato io ma l'ho sto facendo usare ad utont...
ehm... utenti normali e direi che la compatibilità è al 100% (adesso ho
installato Office ma uso al 99% Doc e Sheet di Google...)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
4ndre4
2015-06-03 14:35:56 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 14:55:37 UTC+1, rootkit wrote:

[..]
Post by rootkit
pazienza che non lo accetti. ce ne faremo una ragione :-P
Non e` che non lo accetto *IO*. Non lo accettano gli utenti. Fattene pure una ragione :)
Al3xI98O
2015-06-03 14:07:14 UTC
Permalink
Post by a***@gmail.com
Post by Al3xI98O
Vabbeh nella testa dello user comuni Apple e Linux sono difficili, per
fighi e non hanno problemi nè virus :)
Nella testa dello user comune, se riesce a fare qualcosa facilmente con
Windows, perche` dovrebbe passare a Apple (che in quanto a costi ti mena con
mani e piedi) o un qualunque Linux?
ehm... questa è la mia tesi da arecchi post :P
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-06-03 14:34:11 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by a***@gmail.com
Post by Al3xI98O
Vabbeh nella testa dello user comuni Apple e Linux sono difficili, per
fighi e non hanno problemi nè virus :)
Nella testa dello user comune, se riesce a fare qualcosa facilmente con
Windows, perche` dovrebbe passare a Apple (che in quanto a costi ti
mena con mani e piedi) o un qualunque Linux?
ehm... questa è la mia tesi da arecchi post :P
Ma.. Ma...

stiamo davvero facendo una os war ? ditemelo subito che mi commuovo
--
Soprano
4ndre4
2015-06-03 14:41:56 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 15:35:26 UTC+1, Soprano wrote:

[...]
Post by Soprano
stiamo davvero facendo una os war ? ditemelo subito che mi commuovo
Nessuna "war". La guerra si fa tra oppositori allo stesso livello, e non e` questo il caso.
rootkit
2015-06-03 15:44:17 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by a***@gmail.com
Nella testa dello user comune, se riesce a fare qualcosa facilmente con
Windows, perche` dovrebbe passare a Apple (che in quanto a costi ti mena con
mani e piedi) o un qualunque Linux?
ehm... questa è la mia tesi da arecchi post :P
si ma a me non pare di averla mai confutata, anzi, ho premesso subito
che cambiare il mondo non rientra nei miei piani.

siamo partiti da delle considerazioni in merito alla user friendliness e
siamo finiti come se stessi facendo proselitismo. no, non ci siamo capiti.
non ci penso nemmeno a convincere l'utente comune; un cliente per cui
sto lavorando ha ancora tutti i terminali a xp e per quanto mi riguarda
ci può stare tutta la vita, sono cavoli suoi. però mi permetto di dire
in un ng di informatici che è una cagata pazzesca lavorare nel 2015 con
un sistema che non riceve update di sicurezza; e mi permetto di aggiungere
che se avessero adottato linux a quest'ora avrebbero i sistemi up-to-date,
semplicemente applicando una politica corretta. ora devono tirar fuori
dei bei soldi perché gli upgrade di versione la microsoft non te li da.

in un'altra azienda dove lavora la moglie di un mio collega un utente ha
preso il famigerato virus come-cacchio-si-chiama e ha criptato non solo
il contenuto del suo pc ma anche il contenuto delle unità di rete
mappate. se ne sono accorti dopo un paio di giorni, quando il backup
notturno (completo) aveva già sovrascritto le copie con la merda e,
naturalmente, di copie ce n'era una sola. non so come sia andata a finire
ma raccontavano di aver visto gente piangere e titolari rimanere per
decine di minuti con mani nei capelli e sguardo perso nel vuoto.
anche lì, posso anche non sottolineare che linux non è prono a questo
tipo di problemi ma non cambia la sostanza delle cose; ognuno fa come
crede più opportuno e sono fatti suoi.

in definitiva che le politiche di una azienda debbano allinearsi a quello
che passa per la testa allo user comune, per poi arrivare a queste
situazioni, francamente lo trovo demenziale ma resta la mia opinione.
ribadisco, non è nei miei piani fare proselitismo. ne discutiamo, quindi
lo dico.
Al3xI98O
2015-06-03 15:48:04 UTC
Permalink
Post by rootkit
in definitiva che le politiche di una azienda debbano allinearsi a quello
che passa per la testa allo user comune, per poi arrivare a queste
situazioni, francamente lo trovo demenziale ma resta la mia opinione.
ribadisco, non è nei miei piani fare proselitismo. ne discutiamo, quindi
lo dico.
L'azienda dovrebbe pensare meglio: se nel 2015 ha XP, se non i backup
SERI.... beh non è colpa nè di MS nè del cartello nè di WIN nè di
altro...

Almeno 10 nostri clienti hanno preso il CRIPTOVIRUS ma, con i nostri
backup, quello con più danni ha perso 1gg di lavoro nostro :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-04 08:27:39 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
in definitiva che le politiche di una azienda debbano allinearsi a quello
che passa per la testa allo user comune, per poi arrivare a queste
situazioni, francamente lo trovo demenziale ma resta la mia opinione.
ribadisco, non è nei miei piani fare proselitismo. ne discutiamo, quindi
lo dico.
L'azienda dovrebbe pensare meglio: se nel 2015 ha XP, se non i backup
SERI.... beh non è colpa nè di MS nè del cartello nè di WIN nè di
altro...
ma sì, siamo d'accordo che sono dei cialtroni, l'ho detto per primo.
quello che stavo sottolineando è le politiche aziendali che si piegano al
volere dell'utente comune portano a questi disastri. nel caso dell'azienda
con xp (peraltro un caso tutt'altro che isolato) non è che le macchine
sono del 2001, si tratta per lo più di postazioni relativamente recenti
su cui è stato fatto un downgrade, espressamente previsto dalla microsoft
in quanto la nuova release non era "gradita" all'utenza.
inoltre rammento che riguardo agli upgrade c'è poco da pensare meglio,
bisogna frugarsi. anche questo che piaccia o no è un deterrente.
Post by Al3xI98O
Almeno 10 nostri clienti hanno preso il CRIPTOVIRUS
e ti sembra normale?
Al3xI98O
2015-06-04 08:37:51 UTC
Permalink
Post by rootkit
ma sì, siamo d'accordo che sono dei cialtroni, l'ho detto per primo.
quello che stavo sottolineando è le politiche aziendali che si piegano al
volere dell'utente comune portano a questi disastri.
In questo caso è utonto anche il capo (o responsabile interno IT) se
lascia le cose così... Ma, anche con Linux, la mentalità non cambia...
Post by rootkit
con xp (peraltro un caso tutt'altro che isolato) non è che le macchine
sono del 2001, si tratta per lo più di postazioni relativamente recenti
su cui è stato fatto un downgrade, espressamente previsto dalla microsoft
in quanto la nuova release non era "gradita" all'utenza.
Beh fino a Vista quotavo anche io infatti ho tenuto XP fino al 7 ma
poi...
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
Almeno 10 nostri clienti hanno preso il CRIPTOVIRUS
e ti sembra normale?
No in effetti: sono molto pochi per il livello medio dell'utonto :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-04 10:22:26 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
ma sì, siamo d'accordo che sono dei cialtroni, l'ho detto per primo.
quello che stavo sottolineando è le politiche aziendali che si piegano al
volere dell'utente comune portano a questi disastri.
In questo caso è utonto anche il capo (o responsabile interno IT) se
lascia le cose così... Ma, anche con Linux, la mentalità non cambia...
linux è già di per se un cambio mentalità. se non altro perché gli
upgrade di release non costano nulla e, si sa, almeno l'80% di questa
mentalità riguarda tirar fuori o meno il portafoglio.
inoltre la reticenza e l'inerzia agli aggiornamenti l'ho vista solo
in chi amministra sistemi windows (inutile negarlo downgrade come quello
da vista a xp non si concepiscono su altri lidi).
Post by Al3xI98O
Beh fino a Vista quotavo anche io infatti ho tenuto XP fino al 7 ma
poi...
...poi hai dovuto pagare.
chi ha fatto il downgrade da vista si è trovato il supporto terminato
nel 2014, mentre con vista avrebbe avuto altri 3 anni.
Al3xI98O
2015-06-04 11:00:47 UTC
Permalink
Post by rootkit
...poi hai dovuto pagare.
NO :) Dopo x anni cambio del PC con suo bel Win7 OEM installato (come
avrei fatto per il 10)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Soprano
2015-06-04 11:15:13 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
...poi hai dovuto pagare.
NO :) Dopo x anni cambio del PC con suo bel Win7 OEM installato (come
avrei fatto per il 10)
e il Win7 OEM credi di non averlo pagato ?
--
Soprano
Al3xI98O
2015-06-04 11:45:58 UTC
Permalink
Post by Soprano
Post by Al3xI98O
Post by rootkit
...poi hai dovuto pagare.
NO :) Dopo x anni cambio del PC con suo bel Win7 OEM installato (come
avrei fatto per il 10)
e il Win7 OEM credi di non averlo pagato ?
Certo ma OEM... ma voi credete davvero che Linux non abbia costi?

PS: ora basta discussioni su posizioni inamovibili :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Al3xI98O
2015-06-04 12:03:48 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Certo ma OEM... ma voi credete davvero che Linux non abbia costi?
PS: ora basta discussioni su posizioni inamovibili :)
Cazz, partito senza finire! Mi a vete fatto voglio di provarlo solo che
dovrei per forza andare di VM per le 3-4 cose che faccio spesso e non
so se merita... dualboot che pensate?
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
Alessandro Selli
2015-06-05 10:55:33 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Certo ma OEM...
Quindi l'hai pagato, ma senza sapere quanto.
Post by Al3xI98O
ma voi credete davvero che Linux non abbia costi?
Si che li ho pagati: il prezzo della frazione della conenssione ADSL
occupata dallo scaricamento delle imamgini ISO, più la frazione di uso
delle penne USB per l'installazione. Un cifrone.


Ciao,
--
Alessandro Selli http://alessandro.route-add.net
AVVERTENZA: i messaggi inviati a "trappola" non mi arriveranno.
WARNING: messages sent to "trappola" will never reach me.
Soprano
2015-06-03 14:31:23 UTC
Permalink
Post by a***@gmail.com
Trovami l'equivalente di Excel o Word su Linux. No, non accetto Open Office come opzione.
ROTFL
--
Soprano
4ndre4
2015-06-03 14:37:26 UTC
Permalink
On Wednesday, 3 June 2015 15:32:38 UTC+1, Soprano wrote:

[...]
ROTFL
ROTFL cosa? Hai dimostrato che la tua conoscenza dei sistemi Microsoft risale al 1923. Chi consiglia di usare Open Office come valido sostituto di Office andrebbe perseguito penalmente.
ciccio
2015-06-03 15:39:08 UTC
Permalink
Post by 4ndre4
[...]
ROTFL
ROTFL cosa? Hai dimostrato che la tua conoscenza dei sistemi Microsoft risale
al 1923. Chi consiglia di usare Open Office come valido sostituto di Office
andrebbe perseguito penalmente.

E poi chi controlla che le dovute licenze vengano pagate dai soggetti
ai quali è stato consigliato Microsoft Office? %)
ispas
2015-06-03 15:39:07 UTC
Permalink
Post by Soprano
Rispetto a windows ? costa zero, ci fai le stesse cose, e' piu' stabile,
non hai problemi di virus
Costa zero: vero.
Ci fai le stesse cose: falso. Tanti pacchetti, driver, ecc. esistono solo per Win.
E' più stabile: Win 95/98 in effetti era instabile (ma i Linux del'epoca erano disperanti per altri motivi), oggi non vedo problemi con Win 7.
Virus: con un uso attento mai avuto problemi. Se invece sei un "utonto" pasticcione... :-)
Al3xI98O
2015-06-03 15:49:27 UTC
Permalink
Post by ispas
oggi non vedo problemi con Win 7.
Ecco diciamolo: col 7 i problemi di crash, registro che collassa... mai
visti nemmeno dai clienti con 34 virus per volta :)
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
ispas
2015-06-03 15:56:24 UTC
Permalink
Post by Al3xI98O
Ecco diciamolo: col 7 i problemi di crash, registro che collassa... mai
visti nemmeno dai clienti con 34 virus per volta :)
D'altronde mi piacerebbe vedere i dati di una esperienza concreta di uso di un qualche Linux con migliaia di utenti generici (leggi: imbranati :-) e per svariati anni, con tutti i cambi di versione e compagnia bella.
Può anche darsi che l'uso sia più semplice e con meno blocchi improvvisi, ma questo va dimostrato sul campo.
Al3xI98O
2015-06-03 16:11:44 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by Al3xI98O
Ecco diciamolo: col 7 i problemi di crash, registro che collassa... mai
visti nemmeno dai clienti con 34 virus per volta :)
D'altronde mi piacerebbe vedere i dati di una esperienza concreta di uso di
un qualche Linux con migliaia di utenti generici (leggi: imbranati :-) e per
svariati anni, con tutti i cambi di versione e compagnia bella. Può anche
darsi che l'uso sia più semplice e con meno blocchi improvvisi, ma questo va
dimostrato sul campo.
Esattamente :) Io avevo pochi crash e zero virus senza antivirus anche
su Win95 :P
--
Al3xI98O
«L'importante non è cadere, ma sapersi rialzare»
rootkit
2015-06-03 21:10:04 UTC
Permalink
Post by ispas
D'altronde mi piacerebbe vedere i dati di una esperienza concreta di uso di un qualche Linux con migliaia di utenti generici (leggi: imbranati :-) e per svariati anni, con tutti i cambi di versione e compagnia bella.
Può anche darsi che l'uso sia più semplice e con meno blocchi improvvisi, ma questo va dimostrato sul campo.
scusa e da dove ti deriva questa curiosità? io non ho mai visto un release
upgrade su windows, mai. i computer nascono con un windows e vanno alla
discarica con la stessa identica versione.
comunque al solito linux ti da la scelta: vuoi una distribuzione "edge" con
un ciclo di vita breve? scegli fedora. vuoi una distribuzione con
un long term support? scegli centos e hai aggiornamenti per 10 anni.
ovviamente in un ambito con migliaia di utenti e workstation da manutenere
scegli questa seconda ipotesi, quindi in questi svariati anni potrai avere
al massimo un cambio di versione, che comunque non vedo che problema possa
dare.
ispas
2015-06-04 14:18:15 UTC
Permalink
Post by rootkit
scusa e da dove ti deriva questa curiosità? io non ho mai visto un release
upgrade su windows, mai. i computer nascono con un windows e vanno alla
discarica con la stessa identica versione.
A parte che non è vero, vedi i vari service pack con alcuni upgrade.
Ma quella che tu chiami "curiosità" è la differenza che passa, ripeto, tra milioni (miliardi?) di installazioni per 20 anni, date in mano a gente senza competenza informatica, e numeri infinitamente più piccoli.
Installiamo Linux a qualche centinaia di migliaia di utenti generici per qualche anno, e poi abbiamo un confronto paragonabile. Da cui magari emergono tutti i mille vantaggi di cui si parla, perchè no.
Il resto sono solo chiacchere.
rootkit
2015-06-04 15:07:32 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by rootkit
scusa e da dove ti deriva questa curiosità? io non ho mai visto un release
upgrade su windows, mai. i computer nascono con un windows e vanno alla
discarica con la stessa identica versione.
A parte che non è vero, vedi i vari service pack con alcuni upgrade.
i service pack non sono "con tutti i cambi di versione e compagnia bella".
al massimo corrispondono ad un 'dnf update' un po' più corposo. le
distribuzioni linux non cumulano gli aggiornamenti in service pack.
Post by ispas
Ma quella che tu chiami "curiosità" è la differenza che passa, ripeto, tra milioni (miliardi?) di installazioni per 20 anni, date in mano a gente senza competenza informatica, e numeri infinitamente più piccoli.
allora io ti ribadisco la domanda; secondo te ci sono milioni (miliardi?) di
installazioni di windows in piedi da 20 anni e tenute aggiornate? ovvero
per dirla in altro modo secondo te queste installazioni sono partite 20
anni fa con win95 e sono arrivate sino ad oggi upgrade su upgrade a windows
8.1?
ispas
2015-06-04 16:36:57 UTC
Permalink
Post by rootkit
i service pack non sono "con tutti i cambi di versione e compagnia bella".
al massimo corrispondono ad un 'dnf update' un po' più corposo. le
distribuzioni linux non cumulano gli aggiornamenti in service pack.
Va bene, chiamale come ti pare. In Windows funziona nel modo che ho detto. Aggiungiamo che non è per niente vero che "vanno in discarica con lo stesso Windows", visto che si è appena parlato addirittura di downgrade. E d'altra parte tutto il discorso non ha senso, non è che l'utente Linux ama tenersi un ferrovecchio per il gusto di installarci la versione di 5-10 anni dopo (ammesso che riesca a girarci su).
Post by rootkit
allora io ti ribadisco la domanda; secondo te ci sono milioni (miliardi?) di
installazioni di windows in piedi da 20 anni e tenute aggiornate? ovvero
per dirla in altro modo secondo te queste installazioni sono partite 20
anni fa con win95 e sono arrivate sino ad oggi upgrade su upgrade a windows
8.1?
Ma che minchia di domande scrivi? Ma lassa perde :-)
rootkit
2015-06-04 17:13:28 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by rootkit
i service pack non sono "con tutti i cambi di versione e compagnia bella".
al massimo corrispondono ad un 'dnf update' un po' più corposo. le
distribuzioni linux non cumulano gli aggiornamenti in service pack.
Va bene, chiamale come ti pare. In Windows funziona nel modo che ho detto.
ma manco per il piffero.
passare da xp a vista è un upgrade di versione, passare da xp a xp sp3 no.
e non è una sottigliezza lessicale, perché quando è terminato il supporto
per xp per il sp3 (o 4 dove erano arrivati) il supporto non è durato un
giorno di più. ma soprattutto gli upgrade di release di windows *si*
*pagano* mentre i service pack no. punto.
Post by ispas
Aggiungiamo che non è per niente vero che "vanno in discarica con lo stesso Windows", visto che si è appena parlato addirittura di downgrade.
rotfl! scusa, mi correggo, non è vero che vanno in discarica con lo stesso
windows, a volte ci vanno con quello precedente <grin>

è uno spasso discutere con te, basta sopportare lo stridìo delle unghie
sullo specchio :-D
Post by ispas
E d'altra parte tutto il discorso non ha senso, non è che l'utente Linux ama tenersi un ferrovecchio per il gusto di installarci la versione di 5-10 anni dopo (ammesso che riesca a girarci su).
e allora se non ha senso di che stavi parlando? lasciami indovinare, ti sei
accorto di aver fatto un discorso senza senso.
Post by ispas
Post by rootkit
allora io ti ribadisco la domanda; secondo te ci sono milioni (miliardi?) di
installazioni di windows in piedi da 20 anni e tenute aggiornate? ovvero
per dirla in altro modo secondo te queste installazioni sono partite 20
anni fa con win95 e sono arrivate sino ad oggi upgrade su upgrade a windows
8.1?
Ma che minchia di domande scrivi? Ma lassa perde :-)
lol, ti rode rispondere semplicemente perché la domanda a minchia chiede
conferma della tua affermazione a minchia <g>
Alessandro Selli
2015-06-04 06:10:10 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by Al3xI98O
Ecco diciamolo: col 7 i problemi di crash, registro che collassa... mai
visti nemmeno dai clienti con 34 virus per volta :)
D'altronde mi piacerebbe vedere i dati di una esperienza concreta di uso di
un qualche Linux con migliaia di utenti generici (leggi: imbranati :-)
Il comune di Monaco di Baviera, e, in Italia, decine di centrali di
telefonisti che operano su Ubuntu e Asterisk.
Post by ispas
e per svariati anni, con tutti i cambi di versione e compagnia bella.
Può anche darsi che l'uso sia più semplice e con meno blocchi improvvisi,
Decisamente si, questa è una delle ragioni che hanno addotto la NASA e la
Marina Militare USA, tra gli altri, per giustificare il loro passaggio a
Linux. Le altre ragioni erano: apertura del codice, possibilità di verifica
e alterazione in proprio, grande adattabilità, facile porting su piattaforme
eterogenee, rapido adattamento ai dispositivi embedded autoprodotti, e in
ultimo, stabilità e prestazioni nel campo real-time superiori.
Post by ispas
ma questo va dimostrato sul campo.
Fatto centinaia, migliaia di volte in decenni, ma in un mercato saldato
sul quasi monopolio wintel le scuse sono sempre state le stesse,
disarmatamente superficiali: "Non ci gira XY", con XY un qualsiasi
applicativo proprietario, chiuso e spesso anche brevettato sviluppato solo
per Windows.
Linux, i sistemi liberi in generale, hanno impedito l'estendersi di
pericolosi monopoli prima nel settore dei server, poi nel campo mobile,
embedded e degli apparati di rete, sia domestici che enterprise e backbone.
Per quanto la stragrande maggioranza non se ne renda conto, il mondo
informatico è un mondo molto migliore di quello che stava diventando negli
anni '90 grazie a Linux e, un po', ai BSD. Ad esempio, è solo grazie alla
concorrenza di Firefox che gli utenti Microsoft non sono rimasti inchiodati
a IE6. E il software libero ha permesso a realtà come Wikileaks e alle
attività di Snowden ed altri di esistere e di essere eseguite. L'unico
argine che i privati cittadini sufficientemente competenti possono opporre
alle attività restrittive delle loro libertà e diritti civili, non solo
della privacy, operate dalle industrie che implementano meccanismi di DRM,
tracciamento e sorveglianza degli utenti con la scusa della lotta contro la
pirateria e l'antiterrorismo è l'esistenza di questi sistemi liberi e fuori
del controllo esclusivo di una sola entità, industriale o commerciale o
statale che sia.


Ciao,
--
Alessandro Selli http://alessandro.route-add.net
AVVERTENZA: i messaggi inviati a "trappola" non mi arriveranno.
WARNING: messages sent to "trappola" will never reach me.
ispas
2015-06-04 14:22:09 UTC
Permalink
Post by Alessandro Selli
Il comune di Monaco di Baviera, e, in Italia, decine di centrali di
telefonisti che operano su Ubuntu e Asterisk.
Bene, e di quante installazioni parliamo? 50.000, 100.000 contro milioni? Statisticamente non è molto paragonabile.
Post by Alessandro Selli
Decisamente si, questa è una delle ragioni che hanno addotto la NASA e la
Marina Militare USA, tra gli altri, per giustificare il loro passaggio a
Linux. Le altre ragioni erano: apertura del codice, possibilità di verifica
e alterazione in proprio, grande adattabilità, facile porting su piattaforme
eterogenee, rapido adattamento ai dispositivi embedded autoprodotti, e in
ultimo, stabilità e prestazioni nel campo real-time superiori.
Perfetto. Quindi mi confermi che Nasa e marina Usa non usano più in alcun modo Windows?
ispas
2015-06-04 14:50:57 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by Alessandro Selli
Decisamente si, questa è una delle ragioni che hanno addotto la NASA e la
Marina Militare USA, tra gli altri, per giustificare il loro passaggio a
Linux. Le altre ragioni erano: apertura del codice, possibilità di verifica
e alterazione in proprio, grande adattabilità, facile porting su piattaforme
eterogenee, rapido adattamento ai dispositivi embedded autoprodotti, e in
ultimo, stabilità e prestazioni nel campo real-time superiori.
Perfetto. Quindi mi confermi che Nasa e marina Usa non usano più in alcun modo Windows?
A quanto pare ha migrato i 6-diconsi-6 laptop della ISS:
http://www.theinquirer.net/inquirer/news/2267703/nasa-migrates-iss-laptops-from-windows-to-linux
E da altri siti pare che avessero ancora Win XP!
Ok, resto stupefatto che la Nasa non si sia dotata di un suo s.o. specifico per usi così critici, e forse questo è il passo necessario in tale direzione. Ma questa nano-migrazione non è esattamente quella migrazione di massa e totale che forse volevi (darci a) intendere.
A questo punto, la marina lasciamola perdere, per carità di patria...
Alessandro Selli
2015-06-05 10:50:59 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by ispas
Post by Alessandro Selli
Decisamente si, questa è una delle ragioni che hanno addotto la NASA e la
Marina Militare USA, tra gli altri, per giustificare il loro passaggio a
Linux. Le altre ragioni erano: apertura del codice, possibilità di verifica
e alterazione in proprio, grande adattabilità, facile porting su piattaforme
eterogenee, rapido adattamento ai dispositivi embedded autoprodotti, e in
ultimo, stabilità e prestazioni nel campo real-time superiori.
Perfetto. Quindi mi confermi che Nasa e marina Usa non usano più in alcun modo Windows?
http://www.theinquirer.net/inquirer/news/2267703/nasa-migrates-iss-laptops-from-windows-to-linux
E da altri siti pare che avessero ancora Win XP!
Ok, resto stupefatto che la Nasa non si sia dotata di un suo s.o. specifico per usi così
critici, e forse questo è il passo necessario in tale direzione. Ma questa nano-migrazione
non è esattamente quella migrazione di massa e totale che forse volevi (darci a) intendere.
A questo punto, la marina lasciamola perdere, per carità di patria...
Non ti fermare al primo link che trovi.
La NASA ha sostituito tutti i mainframe IBM che aveva con rack Linux.
Ha anche migrato su Linux i suoi sistemi cluster, sin dalla metà degli
anni '90.


Ciao,
--
Alessandro Selli http://alessandro.route-add.net
AVVERTENZA: i messaggi inviati a "trappola" non mi arriveranno.
WARNING: messages sent to "trappola" will never reach me.
ispas
2015-06-05 16:22:54 UTC
Permalink
Post by Alessandro Selli
Non ti fermare al primo link che trovi.
Non era il primo. Era il secondo :-))
Post by Alessandro Selli
La NASA ha sostituito tutti i mainframe IBM che aveva con rack Linux.
Veramente ho trovato questo che dice il contrario:
http://blogs.technet.com/b/server-cloud/archive/2012/02/17/nasa-migrates-to-windows-server-with-help-from-netlander-amp-clerity.aspx
Post by Alessandro Selli
Ha anche migrato su Linux i suoi sistemi cluster, sin dalla metà degli
anni '90.
Bene, ma chiaramente quando parlo di sistemi in uso ad utente generico mi riferisco a desktop o notebook, non ai server.
Alessandro Selli
2015-06-05 10:46:39 UTC
Permalink
Post by ispas
Post by Alessandro Selli
Il comune di Monaco di Baviera, e, in Italia, decine di centrali di
telefonisti che operano su Ubuntu e Asterisk.
Bene, e di quante installazioni parliamo? 50.000, 100.000 contro milioni? Statisticamente non è molto paragonabile.
Dimostra molto più che sufficientemente che Linux è pienamente
utilizzabile in produzione anche ai cosiddetti "tonti".
Post by ispas
Post by Alessandro Selli
Decisamente si, questa è una delle ragioni che hanno addotto la NASA e la
Marina Militare USA, tra gli altri, per giustificare il loro passaggio a
Linux. Le altre ragioni erano: apertura del codice, possibilità di verifica
e alterazione in proprio, grande adattabilità, facile porting su piattaforme
eterogenee, rapido adattamento ai dispositivi embedded autoprodotti, e in
ultimo, stabilità e prestazioni nel campo real-time superiori.
Perfetto. Quindi mi confermi che Nasa e marina Usa non usano più in alcun modo Windows?
Non lo so. So che usano Linux per i sistemi "mission critical" per le
ragioni elencate.


Ciao,
--
Alessandro Selli http://alessandro.route-add.net
AVVERTENZA: i messaggi inviati a "trappola" non mi arriveranno.
WARNING: messages sent to "trappola" will never reach me.
Soprano
2015-06-01 15:06:52 UTC
Permalink
Post by rootkit
Post by Al3xI98O
Post by Soprano
Lobby che fa si che il 99% dei pc in commercio viene distribuito
automaticamente con la tassa windows, senza manco possibilita' di opt-out.
Ok, questa con riserva te la passo (anche se rido ad utenti che
comprano pc senza OS).
messa così fa ridere. però se uno la mettesse in modo che le case
produttrici distribuissero due/tre sistemi preinstallati almeno a me
parrebbe una cosa molto seria.
Esatto, dove uno costa 80-100 euro meno dell'altro, come dovrebbe essere
in un mercato non lobbizzato. E allora, casualmente, la fetta windows
inizierebbe a calare...
--
Soprano
Kim Allamandola
2015-05-28 17:12:17 UTC
Permalink
Post by ciccio
Peccato, era una delle distribuzione che più hanno spinto
in innovazione e facilità di utilizzo... ;-(
Mh, io conobbi GNU/Linux con una Mandrake 8 ma sinceramente che abbiano
spinto bene direi di no: han avuto alcune buone pensate (da harddrake
all'uso di Kde 3.x quando Gnome 2 era ancora troppo acerbo per dire) ed
un significativo lavoro di integrazione ma nulla di sconvolgente, han
realizzato una distro desktop-centrica e li si son fermati, non sono
riusciti a stare al passo coi tempi, non han capito il trend del desktop
ne quello dei progetti a tema...

Ad ogni modo è triste comunque perché era una realtà europea che ha avuto
il suo pezzo di storia. Persa SuSe e persa Man* (i vari nomi che ha avuto)
di aziende distro-centriche in Europa non ne abbiamo più se non Canonical
che è cmq Europea per modo di dire...
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
ciccio
2015-05-28 17:49:45 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Post by ciccio
Peccato, era una delle distribuzione che più hanno spinto
in innovazione e facilità di utilizzo... ;-(
Mh, io conobbi GNU/Linux con una Mandrake 8 ma sinceramente che abbiano
spinto bene direi di no: han avuto alcune buone pensate (da harddrake
all'uso di Kde 3.x quando Gnome 2 era ancora troppo acerbo per dire) ed
un significativo lavoro di integrazione ma nulla di sconvolgente, han
realizzato una distro desktop-centrica e li si son fermati, non sono
riusciti a stare al passo coi tempi, non han capito il trend del desktop
ne quello dei progetti a tema...
Il loro modulo software di riconoscimento e supporto hardware
periferiche era all'avanguardia all'epoca.
Continua a leggere su narkive:
Loading...