Discussione:
Da Co.Co.Co a Partita IVA
(troppo vecchio per rispondere)
Massimo
2004-10-16 08:54:23 UTC
Permalink
La ditta presso la quale lavoro in Co.Co.Co. da quasi 2 anni mi ha detto
che dovrei aprire la Partita IVA.
Ho parlato con un commercialista e mi ha detto che potrebbero esserci
problemi in quanto la ditta stessa sarebbe il mio unico cliente e
svolgendo il lavoro da loro si tratterebbe di un lavoro dipendente
mascherato da PIVA, inoltre mi ha detto che per gli studi di settore il
reddito netto annuo deve essere superiore ai 30.000 - 33.000 euro.
Qualcuno ha già esperienze in merito o consigli da darmi?
Grazie
Michele Nicosia
2004-10-16 09:17:32 UTC
Permalink
Post by Massimo
Qualcuno ha già esperienze in merito o consigli da darmi?
Credo che siano dei furbastri da cui allontanarsi.
Dopo due anni di coco, la regola della *decenza*, se non quella della
convenienza, vorrebbe un passaggio a TI, visto che ti hanno ben
inquadrato e teoricamente andresti pure bene.
Invece questi furbi che ti fanno, si accorgono che anche il coco ha dei
costi, per cui conviene proprio tagliare i ponti e pagarti le fatture
con l'iva ed i problemi te li smazzi tu.
Il mio consiglio è di chiedere piuttosto un TI, oppure se loro non hanno
alcuna intenzione di farlo (perchè sono in malafede), adeguare il
prezzo, un netto di 1000 euro a cococo è improponibile con la PIVA, ce
ne vogliono molti di più.
Se poi sono totalmente stupidi, ti diranno di no, ma non hai bisogno del
loro diniego per capire che ti stanno sfruttando.
Punta al TI, oppure ad almeno 60.000 euro in PIVA lordi...

Saluti
manu
2004-10-16 12:52:54 UTC
Permalink
adeguare il prezzo, un netto di 1000 euro a cococo è improponibile con la
PIVA, ce
ne vogliono molti di più.
Se poi sono totalmente stupidi, ti diranno di no, ma non hai bisogno del
loro diniego per capire che ti stanno sfruttando.
Punta al TI, oppure ad almeno 60.000 euro in PIVA lordi...
...visto che una proposta simile , purtroppo, è stata fatta anche a
me.....se non proprio 60.000 (che mi paiono un pò 'troppi')....a quanto
dovrebbe corrispondere il compenso annuo in P.Iva per riottenere i 'soliti'
1000 euro mensili?

Saluti


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
GMTaglia
2004-10-16 17:55:38 UTC
Permalink
Post by manu
...visto che una proposta simile , purtroppo, è stata fatta anche a
me.....se non proprio 60.000 (che mi paiono un pò 'troppi')....a quanto
dovrebbe corrispondere il compenso annuo in P.Iva per riottenere i
'soliti' 1000 euro mensili?
ad occhio e croce tra i 24.000 e i 26.000
p.s. che mi sembrano un pò pochini....
Post by manu
Saluti
ciao
Visert
2004-10-26 05:54:17 UTC
Permalink
Post by Michele Nicosia
adeguare il prezzo, un netto di 1000 euro a cococo è improponibile con la
PIVA, ce
ne vogliono molti di più.
Se poi sono totalmente stupidi, ti diranno di no, ma non hai bisogno del
loro diniego per capire che ti stanno sfruttando.
Punta al TI, oppure ad almeno 60.000 euro in PIVA lordi...
....visto che una proposta simile , purtroppo, è stata fatta anche a
me.....se non proprio 60.000 (che mi paiono un pò 'troppi')....a quanto
dovrebbe corrispondere il compenso annuo in P.Iva per riottenere i 'soliti'
1000 euro mensili?
Saluti
non capisco tutte questi giudizi sul livello salariale senza minimamente
indagare sulla figura professionale, luogo di lavoro, età, esperienza...
boh!?!?!!?!?


ciao,

rodf
2004-10-16 13:53:15 UTC
Permalink
Post by Michele Nicosia
Il mio consiglio è di chiedere piuttosto un TI, oppure se loro non hanno
alcuna intenzione di farlo (perchè sono in malafede), adeguare il
prezzo, un netto di 1000 euro a cococo è improponibile con la PIVA, ce
ne vogliono molti di più.
Se poi sono totalmente stupidi, ti diranno di no, ma non hai bisogno del
loro diniego per capire che ti stanno sfruttando.
Punta al TI, oppure ad almeno 60.000 euro in PIVA lordi...
Passare da 1000 euro al mese in cococo a 60.000 in PIVA lordi all'anno
...vuol dire fare colpo eccezionale...cioè quadruplicare lo
stipendio...quindi una richiesta davvero esagerata.
con 25.000 euro all'anno in PIVA si coprono ampiamente i 1000 euro al mese
in cococo...e gli studi di settore lasciano il tempo che trovano se tu ti
comporti onestamente.
GF\\1
2004-10-16 17:48:37 UTC
Permalink
Post by rodf
Passare da 1000 euro al mese in cococo a 60.000 in PIVA lordi all'anno
...vuol dire fare colpo eccezionale...cioè quadruplicare lo
stipendio...quindi una richiesta davvero esagerata.
con 25.000 euro all'anno in PIVA si coprono ampiamente i 1000 euro al mese
in cococo
Avete paura anche della vostra ombra !!! Cosa vi costa chiedere ?
Certo, bisogna avere il coltello dalla parte del manico....
C'e' gente che 60000 li prende come dipendente a TI, anche 75000 e piu'
qui in Italia e in provincie nemmeno delle piu agiate.

gf
rodf
2004-10-16 18:09:52 UTC
Permalink
Post by GF\\1
Avete paura anche della vostra ombra !!! Cosa vi costa chiedere ?
Certo, bisogna avere il coltello dalla parte del manico....
C'e' gente che 60000 li prende come dipendente a TI, anche 75000 e piu'
qui in Italia e in provincie nemmeno delle piu agiate.
Non so dove vivi...e che ruolo hai...cmq io lavoro da molti anni come
consulente, a milano e con ditte molto conosciute...ti posso assicurare che
la massa di persone guadagnano cifre basse...e le ditte ne trovano
continuamente di persone disposte a lavorare per ancora meno...nel mondo
dell 'IT per a vere certe cifre bisogna avere molta esp ...e ricoprire ruoli
di un certo peso.
Infine chiedere una cifra spropositata per il proprio incarico comporta in
genere un giudizio molto negativo...
Nicola Bortolotti
2004-10-17 00:36:23 UTC
Permalink
Post by rodf
Non so dove vivi...e che ruolo hai...cmq io lavoro da molti anni come
consulente, a milano e con ditte molto conosciute...ti posso assicurare che
la massa di persone guadagnano cifre basse...
in effetti credo che Milano sia uno
dei mercati peggiori per un consulente
informatico, in quanto preda di un
feroce dumping che ha una sua precisa
logica. Il mercato ICT, di cui Milano e'
capitale, e' infatti ciclico e dunque
porta periodicamente al riversamento sul
mercato di professionalita' elevatissime
pronte - obtorto collo - a regalarsi
per un pezzo di pane.
Ci sono altre citta' dove la richiesta e'
si' inferiore ma meno drogata verso il
basso, ed e' dunque possibile farsi
apprezzare come consulenti pagati il
*giusto*.
IMHO, s'intende.
DD
2004-10-17 17:35:56 UTC
Permalink
Il mercato ICT, di cui Milano e' capitale, e' infatti ciclico e dunque
porta periodicamente al riversamento sul mercato di professionalita'
elevatissime pronte - obtorto collo - a regalarsi per un pezzo di pane.

E' vero quello che dici, ma ho appena provato a cambiare regione per una
commessa e tra trasferte alloggio ed altro continuo a guadanare un tozzo di
pane(grazie al cielo).
GMTaglia
2004-10-17 08:39:00 UTC
Permalink
Post by Nicola Bortolotti
in effetti credo che Milano sia uno
dei mercati peggiori per un consulente
informatico, in quanto preda di un
feroce dumping che ha una sua precisa
logica. Il mercato ICT, di cui Milano e'
capitale, e' infatti ciclico e dunque
porta periodicamente al riversamento sul
mercato di professionalita' elevatissime
pronte - obtorto collo - a regalarsi
per un pezzo di pane.
Ci sono altre citta' dove la richiesta e'
si' inferiore ma meno drogata verso il
basso, ed e' dunque possibile farsi
apprezzare come consulenti pagati il
*giusto*.
IMHO, s'intende.
Fammi un esempio di città che magari me ne vado da Milano :p
Nicola Bortolotti
2004-10-17 09:38:59 UTC
Permalink
Post by GMTaglia
Fammi un esempio di città che magari me ne vado da Milano :p
Bologna, ma adesso e' dura anche li'.
Nel capoluogo emiliano, che come costi
non e' inferiore all'amata Milano (non
ti consiglio di spostarti), era molto
meglio la vita da consulente che da
dipendente (a T.I. gli stipendi sono
sensibilmente inferiori a quelli di MI)
Luca Menegotto
2004-10-16 09:52:45 UTC
Permalink
Post by Massimo
mi ha detto che per gli studi di settore il
reddito netto annuo deve essere superiore ai 30.000 - 33.000 euro.
Non so per il resto, ma questa e' la piu' grande cretinata della
storia dell'uomo.

In sostanza la questione degli studi di settore funziona cosi': se
vuoi metterti in pace con il fisco, aderisci agli studi di settore,
paghi per quel che devi pagare e stai tranquillo. Se decidi di non
aderire e dichiari meno, puoi essere soggetto a un accertamento
fiscale.
Io quest'anno, per varie vicende, percepiro' un reddito intorno ai
15.000 Euro lordi. E quelli dichiaro, e che vengano pure a farmi
l'accertamento, che non ho nulla da nascondere.

--
Ciao!
Luca Menegotto
Gordon Gekko
2004-10-15 10:11:25 UTC
Permalink
Post by Luca Menegotto
Io quest'anno, per varie vicende, percepiro' un reddito intorno ai
15.000 Euro lordi. E quelli dichiaro, e che vengano pure a farmi
l'accertamento, che non ho nulla da nascondere.
--
Ciao!
Luca Menegotto
Peccato che poi sei tu a dover dimostrare perche' e per come e non loro
a provare l'evasione .... spero per te che non vengano mai.
--
What the eyes see and the ears hear, the mind believes.
gabriele
2004-10-16 10:46:23 UTC
Permalink
Post by Gordon Gekko
Peccato che poi sei tu a dover dimostrare perche' e per come e non loro
a provare l'evasione .... spero per te che non vengano mai.
Tutto dipende dai costi che porti in deduzione: se sono proporzionati ai
ricavi , vedrai che sarai congruo e coerente .
Scaricatevi Gerico 2004 dal sito dell'ade e inserendo costi e ricavi vedrai
subito se sei congruo e coerente oppure no.
Il ricavo MINIMO e PUNTUALE vengono dedotti dai costi e dal codice di
attività , il tutto con formule statistiche e relative probabilità di
appartenenza aivari cluster.

ciao
Luca Menegotto
2004-10-16 13:46:21 UTC
Permalink
Post by Gordon Gekko
Peccato che poi sei tu a dover dimostrare perche' e per come e non loro
a provare l'evasione .... spero per te che non vengano mai.
Lascia che vengano. Credo che mi sia sufficiente far vedere la
macchina con cui giro... :))))))

--
Ciao!
Luca Menegotto
Mantra
2004-10-16 13:49:37 UTC
Permalink
Post by Luca Menegotto
Lascia che vengano. Credo che mi sia sufficiente far vedere la
macchina con cui giro... :))))))
Bellissima questa :)
Nicola Bortolotti
2004-10-16 12:00:11 UTC
Permalink
Post by Massimo
che dovrei aprire la Partita IVA.
ecco gli effetti della "miracolosa"
riforma del mercato del lavoro :-(((

E comunque il centro sx ha ben
poco da dire, visto che l'esplosione
dei Cocode' c'e' stata sotto di loro,
e a loro faceva ben comodo per
potere sbandierare dei dati positivi
sull'occupazione :-(((

Questa politica all'amatriciana e'
proprio disgustosa IMHO :-(((
Lemon_Jelly
2004-10-16 13:27:53 UTC
Permalink
Post by Massimo
Qualcuno ha già esperienze in merito o consigli da darmi?
Grazie
che furboni
digli che va bene ...ma ad ogni fattura dai mazzate allucinanti..poi vediamo
che dicono

Lem
andri
2004-10-16 13:45:15 UTC
Permalink
Se gli dici di no ti proporrano un contratto a progetto, che sono analoghi e
sostituiscono i cococo grazie (!!!) alla legge biagi (alla faccia della
riforma)
i cococo come i contratti a progetto sonn impugnabili, nel senso che se in
realta, come spesso accade, si fa un lavoro facilmente inquadrabile in un
contesto di lavoro dipendente, si puo' far causa .....
quello che voglio dire e' che bisognerebbe avere abbastanza polso da far
capire di essere informati , e quello che conviene al datore non e' detto
che convenga al dipendente/collaboratore .. quindi che si discuta :)

il datore in genere ci prova sempre, sperando nella "ignoranza" delle
persone nelle questioni legate alla legislazione sociale ....

ciao, e in bocca al lupo...
andreina
Post by Massimo
La ditta presso la quale lavoro in Co.Co.Co. da quasi 2 anni mi ha detto
che dovrei aprire la Partita IVA.
Ho parlato con un commercialista e mi ha detto che potrebbero esserci
problemi in quanto la ditta stessa sarebbe il mio unico cliente e
svolgendo il lavoro da loro si tratterebbe di un lavoro dipendente
mascherato da PIVA, inoltre mi ha detto che per gli studi di settore il
reddito netto annuo deve essere superiore ai 30.000 - 33.000 euro.
Qualcuno ha già esperienze in merito o consigli da darmi?
Grazie
Massimo
2004-10-16 16:34:37 UTC
Permalink
wow quanti post di Sabato,
grazie a tutti della disponibilità

Qualcuno sa niente dell'iscrizione alla camera di commercio?
Farla o non farla?

Grazie

Massimo
andri
2004-10-16 18:39:12 UTC
Permalink
devi rivendere qualcosa (rivendere significa comprare, aggiungere un margine
e vendere al cliente finale) e fatturare?
altrimenti a che ti serve....
Post by Massimo
wow quanti post di Sabato,
grazie a tutti della disponibilità
Qualcuno sa niente dell'iscrizione alla camera di commercio?
Farla o non farla?
Grazie
Massimo
Massimo
2004-10-17 16:11:32 UTC
Permalink
non so, non sono molto pratico
Post by andri
devi rivendere qualcosa (rivendere significa comprare, aggiungere un margine
e vendere al cliente finale) e fatturare?
altrimenti a che ti serve....
Post by Massimo
wow quanti post di Sabato,
grazie a tutti della disponibilità
Qualcuno sa niente dell'iscrizione alla camera di commercio?
Farla o non farla?
Grazie
Massimo
Riccardo Mainetti
2004-10-17 22:29:26 UTC
Permalink
Post by Massimo
non so, non sono molto pratico
Allora ti conviene informarti prima circa il tipo di attività che ti
"aspetta" in futuro e se questa non ha a che vedere con l'aspetto
commerciale, come detto da Andreina in precedenza, a che ti serve iscriverti
negli elenchi della Camera di Commercio?

Ciao!!!

Riccardo
teclan77
2004-10-18 18:50:57 UTC
Permalink
Salve ,
io attualmente lavoro con un Contratto a Progetto, ma vorrei
passare a Partita IVA, qualcuno mi consiglia qualche buon sito
dove reperire informazioni sull'argomento...ho chiesto a qualcuno
del settore, ma chi mi dice una cosa e chi me ne dice un'altra, e la
cosa mi porta in confusione, specialmente perche' poi i soldi sono i miei.
Grazie Anticipatamente.
Post by Riccardo Mainetti
Post by Massimo
non so, non sono molto pratico
Allora ti conviene informarti prima circa il tipo di attività che ti
"aspetta" in futuro e se questa non ha a che vedere con l'aspetto
commerciale, come detto da Andreina in precedenza, a che ti serve iscriverti
negli elenchi della Camera di Commercio?
Ciao!!!
Riccardo
Riccardo Mainetti
2004-10-18 20:28:37 UTC
Permalink
Rimanendo in ambiente newsgroups gira la domanda anche al ng
it.economia.fisco

Lì ci sono tanti professionisti nel campo della consulenza e vedrai che
qualche informazione "tecnica" la trovi di sicuro.

Ciao!

Riccardo
Continua a leggere su narkive:
Loading...